Calendario Eventi

Ultimo mese Giugno 2017 Prossimo mese
L M M G V S D
week 22 1 2 3 4
week 23 5 6 7 8 9 10 11
week 24 12 13 14 15 16 17 18
week 25 19 20 21 22 23 24 25
week 26 26 27 28 29 30

Login




Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates
Regolamenti regionali PDF Stampa E-mail
Scritto da Cristian   
Domenica 29 Agosto 2010 21:21

ATTENZIONE: dal 23 Novembre 2012 inizia la validità della nuova legge regionale, le principali novità sono:

  • DIVIETI Oltre al già presente divieto di immissione e di reimmissione di specie ittiche estranee alla fauna autoctona, è introdotto quello dell'utilizzo di esche di pesci vivi o morti.
  • LICENZE Dal punto di vista burocratico esisteranno diversi tipi di licenza: tipo A per pescatori di mestiere, tipo B per i pescatori sportivi (con durata di un anno) e tipo C che autorizza i residenti e i non residenti a pescare per 30 giorni pagando il 30% della tassa annuale. La licenza sarà costituita dal versamento alla Regione e non più dal libretto rilasciato dal Comune; le licenze attuali valgono pertanto fino alla scadenza del versamento, dopodiché sarà sufficiente rifare il versamento (accompagnato da un documento di identità) in Posta.
  • ESENZIONI Per quanto riguarda le esenzioni, potranno pescare senza licenza i minori di 12 anni se accompagnati da un maggiorenne munito di licenza o esentato ai sensi di legge; i minori di 18 anni se in possesso di un attestato di frequenza a un corso sulla tutela della fauna ittica e, infine, coloro che hanno superato il sessantacinquesimo anno di età.
  • ZONE A PAGAMENTO La legge prevede inoltre la possibilità di istituire zone di pesca regolamentata con permessi a pagamento gestite dai Comuni o da associazioni di promozione sociale e organizzazioni di volontariato.
  • TUTELA FAUNA MINORE Per tutelare la fauna minore sarà vietata la cattura delle rane, salvo deroghe della Giunta regionale, mentre sarà consentito l'allevamento di rane che viene considerato attività di pesca professionale.
  • SANZIONI La nuove legge prevede infine un aumento generale delle sanzioni: la pesca senza licenza comporterà una sanzione da 80 a 480 euro, così come la mancanza del tesserino previsto per la zona a salmonidi; la violazione del divieto di pesca con esche di pesce vivo o morto prevede una sanzione da 500 a 3000 euro; la pesca subacquea con le mani o con attrezzi diversi da quelli autorizzati e la pesca nelle zone di divieto da 100 a 600 euro. Le sanzioni, nel caso che non vi sia recidiva, vengono applicate nel doppio del minimo o un terzo del massimo.

 

Il documento completo è disponibile al seguente link: SCARICA.

 

 


 

 

Regolamenti in vigore prima del 23 Novembre 2012 e fino al rilascio dei nuovi:

Per praticare la pesca sportiva in acque libere è necessario ottenere la Licenza di Pesca tipo B.

I dettagli su come ottenere questo tipo di licenza sono disponibili alla seguente pagina:

http://www.provincia.piacenza.it/sottolivello.php?idsa=1187&idam=&idbox=2&idvocebox=55

 

I documenti che regolamentano la pesca sportiva in Emilia Romagna sono invece riportati nella seguente pagina:

http://www.provincia.piacenza.it/sottolivello.php?idsa=1175&idam=&idbox=2&idvocebox=55

In particolare:

 

Infine viene riportata la "Carta della Regolamentezione della Pesca" della provincia di Piacenza che indica le varie zone di pesca, con particolare indicazione delle Zone di Protezione, delle Zone di Ripopolamento e Frega e delle Zone a Regime Speciale di Pesca.

Scarica la Cartina.

Ultimo aggiornamento Domenica 26 Luglio 2015 18:01
 

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per migliorare l'utilizzo e l'evoluzione del sito.

Acconsento questo sito ad utilizzare i cookie.

EU Cookie Directive Module Information